• liberta_1

IL PRESIDENTE GIURISTA… E CHI COMANDA IL GIOCO!

il_becchino_e_la_costituzioneIl vice Presidente emerito della Corte Costituzionale Paolo Maddalena ed altri suoi emeriti colleghi giuristi hanno sentito il bisogno di inviare una lettera aperta al Collega, ora Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in merito alla riorganizzazione delle Amministrazione Pubbliche approvata al Senato.

Il fatto assume un carattere assai rilevante perchè leggendone il passaggio conclusivo “Le chiediamo se non sia saggio evitare al paesaggio, al patrimonio storico e artistico della Nazione lo scempio che potrebbe avvenire in attesa di tale pronunciamento… (della Corte Costituzionale)”, e se non vi sarà alcuna presa di posizione del Presidente della Repubblica, risulterà evidente, a noi, ciò che avevamo scritto e postato fin dall’inizio: questo Presidente avrà funzioni di becchino per conto di chi, oramai apertamente, comanda il gioco!!!

Per chi desidera ardentemente che il Territorio resti Bene Comune degli Italiani è tempo di agire facendo quadrato intorno a Paolo Maddalena e ad alcuni suoi illuminati colleghi, e ricondandoci le responsabilità che ognuno di noi ha in questo frangente della storia di questo Paese!

Lettera Parte 1
https://www.facebook.com/photo.php?fbid=486881438160851&set=pcb.955980731121005&type=1&relevant_count=2

Lettera Parte 2
https://www.facebook.com/photo.php?fbid=486881454827516&set=pcb.955980731121005&type=1&relevant_count=1

SIAMO POPOLO SOVRANO, CI RIPRENDEREMO TUTTO!


-- Scarica il pdf di questo contenuto --


FacebookTwitterGoogle+Email

Un Commento:

  1. Non dico tutto quello che penso altrimenti non basta lo spazio, ne il tempo.
    Ora è tempo di muoversi, muoversi veramente.
    Per me la soluzione è una sola:
    Chi ha tradito il Popolo va considerato un nemico dello stato.
    I nemici in qualsiasi momenti della storia vanno abbattuti fisicamente, senza aspettare un eventuale processo che non ci sarà mai.
    Non serve una marcia su Roma.
    Non serve rischiare la vita di milioni di persone.
    Conosciamo tutti chi sono i traditori della patria e del popolo.
    Occorrono poche persone con armi di precisione ad alto potenziale.
    Il popolo segue chi è deciso, segue i più forti.
    Io Camerata C. R. D’Andrea sono pronto di tornare e dare il mio contributo per la Patria a cui ho giurato nel 1969.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *