• liberta_1

Costituzione del primo Centro di Sovranità Popolare nella Tuscia

Costituzione del primo Centro di Sovranità Popolare  nella Tuscia  (http://csptuscia.blogspot.it/2015/06/costituzione-del-primo-centro-di.html)

Il giorno 27 giugno 2015 è nato ad Attigliano (TR) il CSP della Tuscia, primo in Italia, presso l’Antico Granaio Poppi Gaudenzi; 

un innovativo progetto locale, in alternativa ad una incontrollata globalizzazione, che nasce, con il patrocinio ed il supporto dell’Associazione politico-sociale “Comitato Italiano Popolo Sovrano”, per mettere la qualità della vita alla base delle scelte e raggiungere il benessere comune, attraverso il governo del territorio.C’è stata una significativa partecipazione e un grande entusiasmo da parte di tutti i convenuti.

2 i partecipanti

Dopo il messaggio di benvenuto e una breve introduzione da parte di Alessandra de Simone, organizzatrice dell’evento e padrona di casa, si sono succeduti gli interventi, secondo programma, per illustrare lo scopo e gli obiettivi dei CSP e lo spirito necessario con cui aderire, per risolvere i problemi dei cittadini e delle imprese e dare vita allo sviluppo del territorio, senza chiedere il permesso; ovvero procedendo secondo le leggi in vigore e i dettami della Carta Costituzionale. 

3 Benvenuto di Alessandra de Simone

In particolare:

Alessandro Trinca, delegato per l’Umbria del Comitato Italiano Popolo Sovrano, ha evidenziato come la consapevolezza e le azioni sul territorio possono e devono costituire il passo fondamentale, per il recupero della sovranità a livello locale;

4 Intervento di Alessandro Trinca

Ciro Scognamiglio, presidente del Comitato Italiano Popolo Sovrano, ha indicato le linee guida da seguire, in termini di fiducia, trasparenza, lealtà, solidarietà, gioco di squadra e impegno, per raggiungere concreti risultati a livello locale, da esportare anche in tutti gli altri CSP, che saranno attivati sul territorio nazionale;

5 Intervento di Ciro Scognamiglio

Salvatore Rainò, medico e scienziato, vice presidente e segretario politico del Comitato Italiano Popolo Sovrano, ha spiegato, con chiarezza, semplicità ed incisività, i metodi di prevenzione e di cura, oggi a disposizione per tutti gli esseri viventi (persone, animali e vegetali), grazie al lavoro, agli studi e ai trovati suoi e di tutti i professionisti come lui che, in maniera silenziosa e quasi mai riconosciuti dal sistema, mettono ogni giorno al servizio della collettività;

6 Intervento di Salvatore Rainò

Antonello Senni e Alessandra de Simone hanno presentato il CSP della Tuscia e i programmi che seguiranno, a partire già dai prossimi giorni; Antonello Senni, in qualità di affermato nutrizionista, ha spiegato la storia del grano, come riscoprire e utilizzare il grano antico, per difendere la propria salute e l’ambiente dal grano OGM;

7 intervento di Antonello senni

Marco Scataglini, poeta e fotografo di Bomarzo, ha allietato l’ambiente e i convenuti con le sue fotografie di pasta, grano, riso, frutta e ortaggi, realizzate con una tecnica antica e senza fotocamera.

 


-- Scarica il pdf di questo contenuto --


FacebookTwitterGoogle+Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *