• liberta_1

Attivisti

Sveglia, Italia! Facciamoci la Nostra Rete…………

L’Italia ha bisogno di “ESPERTI DI VITA”, di uomini che operano con uno stile semplice e sereno, attenti ai problemi e alle esigenze di tutti e capaci di utilizzare operativamente le proprie conoscenze, al fine di riportare la democrazia nel nostro paese e garantire il “Bene Comune” e la “Qualità della Vita” ad ogni Cittadino.  IL progetto politico-organizzativo nasce per mettere insieme, fisicamente e virtualmente, con un comune senso di RESPONSABILITÀ e CORAGGIO, tutte le persone che, in ogni angolo del Paese (dal Trentino alla Sicilia), vogliono partecipare attivamente, concretamente e pacificamente a rifondare l’Italia, nel rispetto reciproco, della legalità e della Carta Costituzionale. Ogni onesto cittadino (sia esso lavoratore o precario, professionista, imprenditore o pensionato, anziano o giovane, genitore o figlio, abile o disabile) potrà mettere a disposizione del bene collettivo la propria ESPERIENZA DI VITA, le proprie CAPACITA’ e la propria COMPETENZA. E’ questa “UNIONE di POTENZIALITA’” l’unica arma, che può e deve creare i presupposti per la nascita di una “NUOVA SOCIETÀ”, nella quale trionfino i valori:  AMORE, RISPETTO, DIGNITA’, ONESTA’,  LEALTA’, LEGALITA’, GIUSTIZIA, FIDUCIA, PACE, SERENITA’ e SANA ECONOMIA.

Bisogna che, in ogni Comune d’Italia, Persone Credibili, Affidabili e Responsabili si uniscano in questo Progetto di Rete, per lavorare insieme, indipendentemente dal territorio di appartenenza, dal ceto sociale, dall’età, dal sesso, dalla religione e dalla condizione lavorativa.

COINVOLGIMENTO DEI CITTADINI NEL PROGETTO DI CAMBIAMENTO

(“Solo la consapevolezza ci renderà liberi”)

Per informare tutti coloro che ne sentono la necessità e lo desiderano, abbiamo bisogno di tantissimi volontari, in ogni angolo del territorio nazionale. Ogni volontario sarà chiamato alla responsabilità di avviare un lavoro di informazione e sensibilizzazione sul proprio territorio, soprattutto attraverso l’attivazione di sedi locali, finalizzate alla divulgazione ed alla erogazione di servizi a persone ed aziende, di fare nuove adesioni, di associare organizzazioni che già operano, di raccogliere fondi (donazioni e quote), di accogliere disponibilità (lavoro, servizi, altro).

Le possibili attività che possono svolgere gli attivisti sono:

  • Esporre un poster del progettosulla finestra di casa e/o una vetrofania sull’automobile o un adesivo sul motorino;
  • Promozione porta a porta;
  • Consegnare volantini nei dintorni della propria abitazione e del luogo di lavoro;
  • Effettuare chiamate telefoniche promozionali per il progetto;
  • Fare promozione tramite Facebook, Twitter o altri social network;
  • Svolgere un lavoro d’ufficio presso una sede dell’organizzazione centrale o territoriale;
  • Organizzare incontri e/o eventi, per la raccolta fondi;
  • Partecipazione a banchetti promozionali, con o senza gazebi;
  • Approntare vademecum organizzativi e comportamentali;
  • Approntare il testo di mail, sms, mms, ecc, da diffondere;
  • Partecipare ai laboratori di analisi dei problemi e di studio delle soluzioni;
  • Ricercare volontari sul territorio, suddividendoli per sede, per competenza e esperienze;
  • Avviare un Centro di Sovranità Popolare (CSP), per tenere i rapporti con i cittadiniin ogni quartiere del Paese;
  • Caricare data  base,  per  gestire  i  dati  degli  attivisti e dei partecipanti nei vari livelli dell’organizzazione;
  • Caricare data base dei destinatari della comunicazione (email, tel., cell., ecc.);
  • Predisporre e gestire un proprio sito, per la Comunicazione in raccordo con la Cabina di Regia;
  • Predisporre quotidianamente la comunicazione e la coerentizzazione delle informazioni sui vari media, disponibili e utilizzati;
  • Organizzare la documentazione ed effettuare la formazione dei nuovi attivisti;
  • Organizzare convegniassembleecomiziceneecc.;
  • Effettuare lavori di grafica e di preparazione delle immagini;
  • Scrivere per le varie rubriche (politicaeconomiamedicinasalute, cibosicurezzaimmigrazioneecc.) per il portale e per gli organi di stampa e di TV;
  • Operare presso la cabina di regia, in stretto rapporto con il territorio e con tutti i tavoli di lavoro, a livello centrale;

CHIUNQUE FOSSE INTERESSATO A PARTECIPARE PUO’ SCRIVERE (csupport.consulting@gmail.com) indicando la città/comune/località di abituale residenza, la tipologia di contributi che intende dare, la disponibilità (ore/mese), i recapiti (email, tel. , cell., Skype, ecc.) dove preferisce essere contattato.


-- Scarica il pdf di questo contenuto --


FacebookTwitterGoogle+Email

3 Comments:

  1. Sì, sono fortemente interessato a collaborare concretamente in questo progetto serio.

  2. Sono interessato ma sono disoccupato senza disoccupazione. Perché truffato da queste leggi di marda se posso essere impegnato in un qualsiasi incarico riprendiamoco la sovranità
    Saluti franco savino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *